Guai al business che non è “social” – Percorso arancione

Posted on November 14, 2011 by

0


ponte


Social Business, facciamoci male!

Stiamo affrontando i nuovi paradigmi che regolano il mondo  del lavoro oggi e sempre di più lo faranno: organizzazione piatta e flessibile, massima partecipazione delle persone nelle scelte aziendali, capacità d’innovazione e dialogo continuo con i consumatori/cittadini. E ancora: utilizzo delle nuove tecnologie comunicative e impiego dei social network nella vita quotidiana. Tutti questi spunti per dire che il social business è una cosa bella ma con delle implicazioni nuove e arancioni:

  • abbiamo capito che la partecipazione delle persone all’interno dei processi interni ed esterni alle aziende (dipendenti, clienti, e a volte anche manager) è il fattore di cambiamento e successo dei giorni nostri. Evviva possiamo chiedere un parere a tutti e migliorare il nostro business, guai a chi non sa fare la domanda giusta! 
  • abbiamo abbandonato le certezze legate al lavoro: il luogo, il tempo e le modalità di dare il nostro contributo non sono più definiti a priori ma hanno bisogno della nostra organizzazione. Evviva siamo più liberi di organizzarci, guai a chi prova a fermarci!
  • abbiamo imparato a guardare al di fuori del nostro orticello per capire come rispondere alla domanda volubile delle nostre società sempre più complesse e difficili da intepretare. Evviva siamo più consapevoli e disposti a copiare dagli altri, guai a chi non sa copiare!
  • abbiamo lasciato a casa la zappa in cerca di una rete wi-fi e anche le pompe funebri hanno la loro pagina su facebook. Evviva siamo tutti raggiungibili e connessi, guai a chi vuole nascondersi!

Tutto bello! Tutto nuovo! Tutto social! 
Per evitare i guai allora prepariamoci, studiamo, impariamo a fare le domande, organizziamo e non aspettiamo qualcuno che lo faccia per noi, impariamo a copiare da chi ha fatto esperienze positive e impariamo a curare la nostra immagine e (toglierei) reputazione prima di farci contattare entrare in contatto col cliente.

Se sei convinto che il social business non sia una moda, allora hai avuto alcune conferme da questo post e saprai evitare i guai.
Se ti piace il social business (o quello che di bello hai sentito e letto) e vuoi evitare i guai ma non sai come farlo, inizia il percorso …

Usciamo da scuola ma… continuiamo a studiare!

Giuseppe Lisena